Tutti i numeri del Brussels Beer Challenge 2018

Dopo Namur nel 2017, la città di Mechelen ospita il Brussels Beer Challenge 2018.

In tre giorni, 88 giudici internazionali valuteranno le 1.500 birre in gara. Le proposte di birra saranno raggruppate in voli coerenti in base alla loro origine, tipologia e stile. I giudici valuteranno i campioni in base a criteri rigorosi e oggettivi. Le migliori birre di ogni categoria riceveranno medaglie d’oro, d’argento e di bronzo.

Le sessioni di degustazione si svolgeranno la mattina del 2, 3 e 4 novembre nel prestigioso edificio Lamot nel centro di Mechelen.

Il Brussels Beer Challenge offre ai birrai di tutto il mondo un’opportunità unica di confronto con le migliori birre belghe. Anche se altri paesi ospitano competizioni simili, è naturale che il Belgio offra ai birrai di tutto il mondo una piattaforma di marketing rappresentativa ma indipendente, consentendo loro di affermarsi in un mercato sempre più competitivo.

Tutti numeri del Brussel Beer Challenge 2018 

  • Brasile, Germania e Cina hanno registrato gli aumenti più forti e si sono classificati tra i primi 10 paesi partecipanti al concorso.
  • L’Australia vede numeri d’ingresso da record
  • Alla settima edizione sono state iscritte oltre 1.500 birre, con un aumento del 10%.
  • 48 paesi produttori partecipano al concorso
  • 88 giudici internazionali professionisti sono in viaggio da 25 paesi.
  • Quasi 10.000 bicchieri di birra saranno serviti e giudicati in 3 giorni.
  • Il Belgio è all’avanguardia con 296 ingressi da 80 birrifici
  • La partecipazione dei birrifici americani è costante di anno in anno, ma non più in modalità di crescita.
  • La Francia ha iscritto quasi 150 birre al concorso
  • L’Italia si è affermata come un mercato significativo all’interno dell’Europa

Il Brasile, la Cina e l’Australia hanno tutti visto le iscrizioni salire vertiginosamente quest’anno.

Si tratta di una novità nella storia della Brussels Beer Challenge, in quanto i paesi produttori dall’altra parte del mondo sono entrati in competizione con un gran numero di birre, sottolineando la forte risonanza internazionale della Challenge.

Micro birrifici – Una moda passeggera o no?

In tutto il mondo, dal Belgio all’Australia, Italia, Francia, Svizzera e Cile, stanno emergendo nuove aziende produttrici di birra. Offrono una gamma di birre che vanno da quelle tradizionali a quelle altamente innovative. Il mondo della birra sta attraversando una fase di profondo cambiamento, nonostante l’importanza dei grandi gruppi industriali.

La cultura europea della birra è stata a lungo dominata da paesi tradizionali come la Germania, la Repubblica Ceca, il Regno Unito e naturalmente il Belgio.

Tuttavia, negli ultimi tempi, si sono sviluppati nuovi attori come i Paesi Bassi, l’Italia e la Svizzera. La Francia, con la sua lunga tradizione vitivinicola, vanta oggi più di 1.200 birrifici – all’inizio degli anni ’80 erano solo circa 30.

Anche il Belgio svolge un ruolo centrale in questo sviluppo.

Attualmente nel nostro paese operano 295 birrifici, per non parlare delle aziende che commissionano ai birrai di produrre la loro birra.

E la tendenza continua a guadagnare trazione con nuovi progetti di birreria e nuove birre che emergono ogni mese. Questa crescita è sostenibile? I consumatori continueranno a seguire la tendenza?

La Brussels Beer Challenge si posiziona come un campanello di questi cambiamenti e fornisce una panoramica degli sviluppi del mercato ogni anno e un punto di riferimento per l’industria birraria nazionale e internazionale.

Altre storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Advertisment
Advertisment

E ancora...

Nuovo podio per Collesi in Germania, al Meininger’s International Craft Beer Award: oro per Ipa e altri due argenti

Tre nuove medaglie, un oro e due argenti, arrivano alle birre Collesi direttamente dalla patria della birra, la Germania. A conquistare il...

Birrificio Italiano: HOP TONY, HOP, la 1ª birra prodotta esclusivamente con luppolo autoctono italiano

IL PROGETTO - Grazie all’infaticabile lavoro di ricerca portato avanti nel mondo del luppolo italiano, Italian Hops Company è riuscita quest’anno in...

Storie post lockdown: Birrificio Birranova e Asatt insieme per fare rete

Ripartire facendo rete, ricominciare dalle belle amicizie. Questo il presupposto che ha dato il via ad un’originale collaborazione fra due brand dall’identità molto diversa ma...

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato! Iscriviti alla newsletter per scoprire tutte le novità sul mondo della birra artigianale in Italia!