Si avvicina il tour italiano di Kinnegar: i dettagli delle serate

Dal 28 settembre al primo ottobre Beergate poterà in Italia, per la rassegna Mastri Birrai on the road, il pluripremiato birrificio artigianale del Donegal. Gli otto locali che lo ospiteranno organizzeranno serate ad hoc, tra birra, musica e gastronomia. 

Si avvicina ormai a grandi passi l’arrivo in Italia di Kinnegar Brewing, pluripremiato birrificio artigianale irlandese che si è distinto con ben due medaglie d’oro all’ultima edizione della Dublin Beer Cup. A visitare il nostro Paese e incontrare gli appassionati italiani saranno il cofondatore e mastro birraio Rick LeVert e tre dei suoi collaboratori.

In attesa del loro arrivo, gli otto locali che li ospiteranno stanno mettendo a punto i dettagli delle serate. Si parte il 28 settembre con uno dei “templi della birra” in terra milanese, La Belle Alliance, e il Teatro delle birre di Mantova: il primo dedicherà ben 19 delle sue 30 spine alla variegata ed originale produzione di Kinnegar, mentre il secondo ha in programma un’intervista al birraio, musica folk irlandese dal vivo, e speciali promozioni per la degustazione. Il 29 sarà la volta dello Shamrock Irish Pub di Lecco – che ha elaborato direttamente con il birrificio uno speciale menu con prodotti tipici in arrivo direttamente dall’Irlanda e birre abbinate – e de Lortica Garden Wine di Bologna – dove tutte e 11 le spine saranno dedicate a Kinnegar, e gli ospiti del birrificio condurranno la degustazione. Si prosegue il 30 al Wild Rover Irish Pub di Castelfranco Emilia (Modena), con tutte e nove le spine targate Kinnegar e musica irish folk dei “Drunk Butchers”; e al Paddy’s Irish Pub di Creazzo (Vicenza), che fa una proposta analoga portando gli ospiti, la birra, e la musica irlandese dei Uotisdis. Gran finale il 1 ottobre con l’Osteria La Petrarca di Graffignana (Lodi) e La Tana del Luppolo di Cavi di Lavagna (Genova), con una serata all’insegna dell’abbinamento birra-cibo: il primo proporrà una “bruschetta irlandese” (burro alla rucola e capperi e carpaccio di salmone), spezzatino di manzo e verdure alla birra Kinnegar e gelato affogato al Bayleys, abbinati ad altreettante birre; e il secondo spaghetti con cozze, panna e birra e brasato alla birra con patate, insieme ad altre specialità anche vegetariane. A coronare la serata de La Petrarca anche la musica folk irlandese del Bandarone. 

A portare Kinnegar in Italia è Beergate, punto di riferimento nel Nord Italia per l’importazione e distribuzione di prodotti artigianali dalle isole britanniche e dal Nord Europa, che in questi ultimi anni ha fatto della diffusione della cultura brassicola e gastronomica irlandese uno dei suoi punti di forza. «La ricerca fatta sul campo ci ha dato delle grandi soddisfazioni – riferisce Marco Di Lella, titolare insieme al fratello Luca – in particolare quella di aver saputo riconoscere prima di altri il valore di alcuni birrifici portandoli in Italia: valore confermato in seguito da prestigiosi premi, a prova del fatto che avevamo visto giusto».

Altre storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Advertisment
Advertisment

E ancora...

Ed è sempre più Gran Bretagna: torna a Ferrara Acido Acida

Si terrà dal 23 al 26 aprile la settima edizione dell’unico festival dedicato alle birre britanniche al di fuori della madrepatria. Tra...

Successo per Beer Attraction 2020: oltre 33.000 presenze

Una kermesse unica in Italia, che ha saputo crescere sul fronte internazionale e riunire tutta la filiera del beverage dedicata al fuori...

Unionbirrai: Vittorio Ferraris confermato Presidente

A Beer&Food Attraction l’assemblea dell’Associazione dei Piccoli Birrifici Indipendenti ha rinnovato le cariche e si è data un nuovo assetto...

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato! Iscriviti alla newsletter per scoprire tutte le novità sul mondo della birra artigianale in Italia!