Moor Beer il primo birrificio al mondo ad avere ottenuto il logo “CAMRA” su una birra in lattina

Il CAMRA (The Campaign for Real Ale) ha dato per la prima volta in assoluto l’accreditamento di Real Ale ad una birra in lattina, al birrificio Moor Beer Company con sede a Bristol.

La campagna organizzativa ha condotto dei test sulla birra del birrificio Moor in occasione dell’ultimo Great British Beer Festival, ed ha concluso che la birra si qualifica come Real Ale in qualsiasi sua definizione. 

I laboratori di controllo qualità CAMRA durante il Great British Beer Festival hanno riportato che la birra contenuta nelle lattine Moor Beer contiene lieviti vivi, e ulteriori test hanno dimostrato che qualsiasi carbonatazione si è creata in base ad una successiva naturale fermentazione. 

Ciò fa della Moor Beer il primo birrificio al mondo ad avere ottenuto il logo “CAMRA” su una birra in lattina.

Il presidente nazionale di CAMRA, Colin Valentine, ha affermato: “Si sono verificati una serie di sviluppi nell’industria birraria e CAMRA ha lavorato duramente per assicurare l’adeguamento a questi cambiamenti e adesso loro si combinano alla nostra definizione di Real Ale”.

“Sono soddisfatto di sapere che siamo riusciti a dimostrare che la birra in lattina sotto specifiche circostanze si può qualificare come Real Ale, che vuol dire che più bevitori possono accedere a quello che noi crediamo essere l’apice degli obbiettivi di un birraio – la Real Ale che continua a fermentare e a cambiare in qualsiasi contenitore essa venga servita”.

“Sono stati condotti test similari sulle birre in key-cask molti anni fa e le accettammo allora come Real Ale e siamo speranzosi oggi che i birrifici continueranno ad innovarsi e a trovare nuovi modi di far diventare la Real Ale sempre più accessibile ad un maggior numero di utenti possibile attraverso questi tipi di sviluppi”.

Ha continuato Valentine: “Noi non vediamo l’ora di concedere accreditamenti a molte più birrifici che producono birra in lattina in modo simile a come ha fatto Justin alla Moor.”

Justin Hawke
 della Moor Beer ha affermato: “abbiamo investito pesantemente nella nostra linea di inscatolamento, prendendo un rischio enorme essendo i primi ad andare su questa strada. Le lattine hanno sempre avuto una brutta reputazione, ma in realtà sono il miglior formato per il trasporto, non permettendo alla luce e all’ossigeno di entrare al suo interno”.

“E’ anche un contenitore rispettoso dell’ambiente, essendo più leggero, più riciclabile, e più sicuro rispetto al vetro. Abbiamo lavorato molto duramente con i nostri designer Ben Re da Ich bin Ben per realizzare l’esterno della lattina. La birra in sé è incredibile, e ottenere il riconoscimento dal CAMRA ci da un grande senso di appagamento”.

Altre storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Advertisment
Advertisment

E ancora...

Malto in Maggio 2020: ecco il programma

Torna nell’est veronese il festival dedicato al meglio della birra artigianale italiana. “Malto di Maggio”, dopo il grande successo della...

BeeRiver 2020: il programma

Ufficializzate le date della nuova edizione 2020 di BeeRiver, manifestazione dedicata alle birre artigianali di qualità che si svolgerà a Pisa da...

Birrificio La Tresca: ottimi riscontri per le birre artigianali di Suno a Beer Attraction 2020

Ottimi riscontri per le birre artigianali di Suno presenti all’autorevole manifestazione che si è svolta alla Fiera di Rimini dal ...

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato! Iscriviti alla newsletter per scoprire tutte le novità sul mondo della birra artigianale in Italia!