Gran finale per la Fiera della Birra di Santa Lucia, in arrivo i birrifici europei

Archiviato con successo anche il secondo weekend dedicato ai birrifici Triveneti, a cui il pubblico si è dimostrato particolarmente affezionato, la Fiera della Birra Artigianale di Santa Lucia di Piave si appresta a chiudere in bellezza con il fine settimana dal 7 al 9 aprile in cui saranno ospiti i birrifici esteri.

Tra i Paesi birrai di più lunga tradizione c’è il Belgio: oltre a La Roche, Lupulus, Rulles, Tilquin, Brasserie de Bastogne e Caulier, fanno quest’anno il loro ingresso Corsendonk, Maenhout, Fort Lapin e White Pony – un ponte, quest’ultimo, tra Italia e Belgio, in quanto opera in entrambi. Altro Paese dalla lunga tradizione brassicola è la Germania, presente con i birrifici Wagner Merkendorf, Hofbrauhaus Freising e Kitzmann; così come lo sono la Repubblica Ceca con Cerny Orel e Malastrana, l’Irlanda con The White Hag – recentemente uscito trionfatore dal Dublin Beer Cup – e l’Austria con il celeberrimo Bevog. Non potevano poi mancare gli Usa, patria della “rivoluzione craft”, con una lunga serie di marchi tra cui Speakeasy, Founders, Black Diamond, Rogue e Moor; né un Paese letteralmente “in fermento” come la Spagna, dove la birra artigianale sta crescendo in maniera impetuosa, con La Pirata e Cannabeer. A questi si affiancheranno anche alcuni birrifici italiani: i già apprezzati La Buttiga e Retorto, e la new entry Revertis dalla Valtellina.

Anche sabato 8 aprile un birrificio aprirà le sue porte: questa volta è il Lorenzetto, primo birrificio artigianale di Conegliano (via Camillo Vazzoler, 30/A) dove il titolare condurrà una visita guidata nella nuovissima struttura e farà assaggiare gratuitamente le birre prodotte (tel. 0438 1960348 info@lzo.beer). Spazio come di consueto a conferenze e laboratori: sabato alle 20 il docente dell’istituto tecnico agrario Cerletti – dove è attivo un corso sulla produzione di birra – Carmelo Tatano, e il biologo Francesco Collavo, condurranno alla scoperta della pianta del luppolo e della sua importanza per la qualità della birra; mentre domenica 9 aprile alle 17 Nicola Coppe, consulente birraio, docente Dieffe ed esperto in microbiologia della birra, per la serie “Le domeniche homebrewer” illustrerà le proprietà dei lieviti e in particolare di quello in crema, una novità tutta italiana. Ultimo giro di boa anche per le mostre: nel terzo weekend sarà in esposizione “La ceramica storica nei bar”. Tutti gli incontri e la mostra sono ad ingresso libero.

Chiude in bellezza anche la lunga serie di spettacoli, non stop durante tutto l’orario di apertura. Si alterneranno a più riprese il trio Music Area Experience, il Gajé Gipsy Swing, e il Lovesick Duo in Trio; nonché il coinvolgente Sax Lab Saxophone 4tet, i Go Go Megafon, gli Insolito Groove, e Hostess con i loro brani a cappella.

Presenze fisse nei tre weekend sono poi il Drunken Duck Pub – con numerosi marchi, da Ritual Lab, a Croce di Malto, a Manerba ed altri ancora – il fummelier Marco Prato e il caricaturista. La Fiera della Birra Artigianale di Santa Lucia di Piave vi aspetta per il terzo ed ultimo weekend venerdì 7 aprile dalle 19 all’1, sabato 8 dalle 16 a l’1, e domenica 9 dalle 11 alle 22 per il terzo weekend dedicato ai birrifici europei; e con qualsiasi tempo, data la disponibilità di spazio al coperto e di parcheggio a pochi metri dall’ingresso. Tutte le informazioni e il calendario completo degli eventi su www.fierabirra.it. Sulla pagina Facebook saranno inoltre disponibili aggiornamenti in tempo reale. 

Altre storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Advertisment
Advertisment

E ancora...

Nuovo podio per Collesi in Germania, al Meininger’s International Craft Beer Award: oro per Ipa e altri due argenti

Tre nuove medaglie, un oro e due argenti, arrivano alle birre Collesi direttamente dalla patria della birra, la Germania. A conquistare il...

Birrificio Italiano: HOP TONY, HOP, la 1ª birra prodotta esclusivamente con luppolo autoctono italiano

IL PROGETTO - Grazie all’infaticabile lavoro di ricerca portato avanti nel mondo del luppolo italiano, Italian Hops Company è riuscita quest’anno in...

Storie post lockdown: Birrificio Birranova e Asatt insieme per fare rete

Ripartire facendo rete, ricominciare dalle belle amicizie. Questo il presupposto che ha dato il via ad un’originale collaborazione fra due brand dall’identità molto diversa ma...

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato! Iscriviti alla newsletter per scoprire tutte le novità sul mondo della birra artigianale in Italia!