Beer Attraction guarda a Oriente

L’espansione dei piccoli birrifici non è solo fenomeno italiano, europeo o nord americano. Quest’anno Beer Attraction, grazie alla collaborazione con Unionbirrai, ha aperto un finestra importante sull’Oriente

Per la prima volta, sono arrivati a Rimini dalla Corea del Sud Junghoon Joon, direttore e mastro birraio del birrificio Platinum Craft Brewing, e Erik Lu, giudice birrario internazional, beer sommelier, giornalista, importatore di birra e proprietario di pub.

A completare il team dell’estremo Oriente, il ritorno dal Giappone di Masa Kaji, direttore della Craft Beer Association nipponica. Dopo avere fatto parte della giuria del premio “Birra dell’anno”, gli esperti internazionali hanno espresso più che positive valutazione sulle birre tricolori. In sintesi: “Siamo colpiti dal livello qualitativo mediamente alto di quanto abbiamo degustato. Un fatto rilevante, visto che in concorso c’erano più di mille birre. Ma lo stesso percorso di ricerca e creatività tra le craft e special beer, con un costante aumento di piccoli produttori di alta qualità, è in atto anche nei nostri Paesi”.

Altre storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Advertisment
Advertisment

E ancora...

L’annuncio di CR/AK: stop ai distributori

22.02.2020 / Comunicato ufficiale CR/AK Brewery. Da oggi completamente indipendenti! Abbiamo fatto CRAK ancora una volta:...

Ed è sempre più Gran Bretagna: torna a Ferrara Acido Acida

Si terrà dal 23 al 26 aprile la settima edizione dell’unico festival dedicato alle birre britanniche al di fuori della madrepatria. Tra...

Successo per Beer Attraction 2020: oltre 33.000 presenze

Una kermesse unica in Italia, che ha saputo crescere sul fronte internazionale e riunire tutta la filiera del beverage dedicata al fuori...

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato! Iscriviti alla newsletter per scoprire tutte le novità sul mondo della birra artigianale in Italia!