Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

Successo fra i griller per il B(eer)BQ Day prima edizione della sfida/festa organizzata dal birrificio artigianale brianzolo Hibu

Vincono sul filo di lana la B(eer)BBQ Day i milanesi “Porci Scomodi”, secondi per un soffio i ”Fame no More”, terzi i brianzoli “Margaritas”. I migliori si portano a casa la wild card alla tappa modenese del campionato italiano di barbecue (NBC, National Barbecue Chanpionship), il Motor Valley Smoking Race che si terrà il 16 e 17 settembre. Quarti i “Bearded Pigs”, quinti i “Bergamo Bbq”, sesti gli “Autogrillers”, settimi i “BoBoQ”, ottavi gli “Old River”, noni i “PornBBq”, decimi i “Burning Bulls” e undicesima “La Griglia del Frau”.

Si chiude con un successo di appassionati e grande soddisfazione per le 11 squadre partecipanti, la prima edizione del B(eer)BQ Day, la competizione a suon di brace e forchettoni organizzata del birrificio artigianale brianzolo Hibu domenica 9 luglio.

Le 11 squadre partecipanti composte da una coppia di griller si sono cimentate in tre piatti: una “beer choice” ossia ricetta a piacere completata dall’utilizzo di birra, un dessert e infine un classico del mondo barbecue vale a dire le ribs (costine di maiale).

I concorrenti dovevano utilizzare un’etichette a scelta fra le venticinque birre create dal mastro birraio Hibu Raimondo Cetani, in almeno uno dei piatti. E così i brianzoli Margaritas hanno mantecato il loro risotto con le cozze nella Avanti March, mentre i lombardi “Flame no More” hanno montato la panna del dessert con la “Queen of Hearts”. Al pari gli “Autogriller” hanno aromatizzato la salsa del tortino al cioccolato con la Mood, scelta anche per la salsa da abbinare al petto di pollo come prova libera. Persino la “Griglia del Frau” ha marinato il salmone con la Stout, mentre i “Porn Barbecue” hanno usato la Gotha per la fonduta ai formaggi abbinata alla patata viola del loro orto, e i “Burning Bull” hanno annegato nella Mood le salamelle durante l’affumicatura.

Ed ecco la classifica delle singole prove.

Nella ricetta libera primo posto per il risotto con funghi e mozzarella di bufala in cui i “Flame no More” (da Lodi, Busnago e Milano) hanno utilizzato la Stout Calm. Secondo gradino del podio per i “Porci Scomodi” da Varese che sono ricorsi alla Gotha per la patata farcita di pollo marinato nella Stout Calm, spuma di aromi vari e ciccioli di petto di pollo. Terzo gradino per il risotto allo zafferano con guanciale e fiori di zucca dei “Bearded Pigs” provenienti da Villa Cortese (Mi).

Nelle classiche “costine” o pork ribs i migliori sono risultati i “Flame no More”, seguiti dai “Bergamo BBq”, terzi i “Margaritas”.

Ed ecco il podio per i dessert. Prima la crema pasticcera alla pesca e pesche in salsa barbecue con deliziosa affumicatura, in cui i “Porci Scomodi” sono ricorsi alla Beerliner, ultima nata in casa Hibu. Secondi i “Flame no More” con un mini waffle con fragole, mele, vaniglia e panna montata e aromatizzata grazie all’ausilio della Queen of Hearts. Terzo piazzamento per il muffin al cioccolato con cuore di fragole dei BoboQ di Biella.

Info: www.birrificiohibu.it

COMMENTI

Ricerca birra o birrificio

Cerca

Dalla Puglia: Birrasalento

17 Novembre 2017

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Stefano Serci - P.IVA 03436280923 - Tutti i diritti riservati.